Our true story…

diario, 2 agosto 2016
officine federali shooting

La realizzazione del video reel di Officine Federali è essa stessa una storia da raccontare: una vera e propria immersione nel mondo di Officine.


“Se può essere scritto, o pensato, può essere filmato”, diceva Stanley Kubrick. Noi vorremmo aggiungere: se può essere realizzato, può essere filmato. Per questo, ciò che realizziamo ogni giorno con tanta passione e dedizione, le nostre creazioni, è diventato protagonista di un video-racconto.
Questa è la storia di quel video…
Sì, la storia. Perché per noi non si è trattato semplicemente di riunire un regista, una troupe e dei modelli; ma di raccontare un mondo, il nostro mondo, il mondo Officine Federali. Per questo più che un video costruito a tavolino ci piace pensare che sia una sorta di docu-video. Perché tutto ciò che si vede è autentico.
Sono autentiche le ambientazioni, non dei set preconfezionati, ma dei luoghi reali così pregni di significato che sono diventati essi stessi protagonisti oltre a Claudio e Alicesofia.
Nei tre giorni di riprese ci siamo immersi prima di tutto nel paesaggio naturale: un bosco, un lago, un sentiero quasi dimenticato. È lì che Claudio si è sentito subito a suo agio e, imbracciata la sua chitarra, ha cominciato a suonare improvvisando, lasciandosi trasportare dalla sua stessa musica come solo un artista di strada sa fare.
È dalla spontaneità che prendono vita le esperienze migliori. Come le pause pranzo di queste tre giornate sul set. È bastata una tipica osteria di paese con prodotti tipici e genuini, del buon vino e le sonorità folk di Claudio a fare da sottofondo per creare dei momenti di perfetta armonia nella troupe. Più che durante il lavoro vero e proprio di riprese, è stato in questi attimi di pausa che ci rendevamo conto che, sì, stavamo condividendo lo stesso spirito.

Officine Federali

Le riprese si sono svolte anche in un’ambientazione più metropolitana. Ci immaginiamo la città non come una realtà spersonalizzante ma come un habitat umano, in cui ciascuno può esprimersi liberamente e ha l’opportunità di costruire relazioni autentiche. Alicesofia ha fatto suoi tutti gli ambienti metropolitani presentati. Il caffè che si intravede nei primissimi frame del video? È stata Alicesofia stessa a prepararlo di sua iniziativa, un po’ perché era mattino presto e un po’ perché il buon aroma del caffè ben si abbinava all’atmosfera rilassata che si era creata. Così come non ha esitato a salire in sella alla bici gialla e a sfrecciare per le strade. Un gesto che, del resto, le è molto comune visto che la bicicletta è il suo mezzo prediletto per spostarsi in città.
Nella realizzazione di questo video è stato tutto così naturale e spontaneo che le nostre creazioni si sono inserite senza forzature: la collezione Authentic, nel paesaggio più wild, e la collezione Black Skin, nel contesto metropolitano.
Oggi, nella realizzazione dei nostri prodotti, ci piace tornare con la mente ai tre giorni di riprese che sono, per noi, una continua fonte di ispirazione.
Il racconto continua…