L’autentica storia di Officine Federali

diario, 2 ottobre 2017
Fabio Carminati di Officine Federali

The Way We Live. The Way We Craft.
È il leitmotiv che ha guidato (e continua a guidare) Officine Federali in questi tre anni della sua storia. È un’espressione che si compone di due parti e questo carattere di dualità è ben presente nel brand. Non a caso, infatti, due sono i suoi fondatori: Fabio Carminati e Fabio Albarelli che hanno deciso di raccontare la nascita del brand in due interviste esclusive.

Comincia Fabio C.

1. QUAL È STATO IL TUO PERCORSO PROFESSIONALE?
Considerando la mia passione per il disegno e per la tecnica, mi sono iscritto alla facoltà di Disegno Industriale del Politecnico di Milano con l’obiettivo di progettare qualsiasi prodotto di uso quotidiano. Ho sempre pensato che nel mio mestiere fosse importante mettere in pratica gli insegnamenti teorici per cui ho iniziato a lavorare già da studente come assistente disegnando gli interni di uno storico brand italiano nel settore navale. Dopo aver progettato gli oggetti più svariati, da lampade a elettrodomestici, ho incominciato a lavorare a un progetto di valigeria per una nota azienda d’abbigliamento. Da li è cominciato il mio percorso di specializzazione nel settore degli accessori e della pelletteria. Ho disegnato per alcuni dei più importanti brand di abbigliamento, per poi decidere di fondare un marchio che rappresentasse a pieno la mia filosofia progettuale: coniugare la tradizione con la funzionalità nel rispetto della qualità di vita. Ecco com’è nata Officine Federali.

Fabio C.2. COME TI DEFINERESTI IN TRE PAROLE?
Sognatore, pragmatico, accentratore.

3. QUALI SONO LE FONTI D’ISPIRAZIONE PER I PRODOTTI OF?
In Officine Federali coesistono due anime: la prima si nutre di paesaggi nordici e transalpini, mentre la seconda affonda le proprie radici nell’antico Mediterraneo. Mi è stato più volte chiesto di definire univocamente l’anima di OF: è impossibile perché questi mondi coesistono nella loro autenticità.
Le Officine Federali Svizzere hanno costruito i treni che uniscono il Sud con il Nord Europa attraverso il traforo del San Gottardo. Noi siamo il ponte che collega due culture diverse e complementari a formare un’unica entità: l’Europa.

4. UN SOGNO PER IL FUTURO DI OFFICINE FEDERALI È…
Mi piacerebbe dimostrare che sia possibile creare un’azienda di valore senza compromettere la sostenibilità della produzione e il rispetto del lavoro artigianale. Nella sua crescita, Officine Federali non cerca il prodotto lampo o stagionale o la popolarità fine a se stessa.